Benvenuto a JamondePataNegra.com

Come conservare e consumare un buon Prosciutto Iberico Spagnolo


1 - Rimuovere qualsiasi imballaggio, carta, plastica o tessuto che avvolgere il prosciutto.

Pensate che il prosciutto è ancora "vivo" a casa vostra, continuando così a maturare durante il suo consumo.

Una volta aperto, conservare in un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce diretta del sole.

Preferibilmente agganciarlo in sospensione senza che il prosciutto sia a contatto con altre superfici.
2 - In particolare, all'inizio del taglio, il prosciutto ha un sacco di pancetta grassa esternamente di colore giallo, questa parte non si consuma, quando però diventa bianca, se vi piace, la si può tranquillamente mangiare: si dovrà eliminare lo strato grasso fino ad incontrare i primi strati di carne magra.

Questa pancetta grassa ha una morbidezza aromatica e un gusto delicato.

Se non viene consumato immediatamente, conservare il prosciutto avvolto in una pellicola d’alluminio in frigorifero, lo si potrà gustare successivamente durante le feste o nei  giorni a venire.

Quando il prosciutto sarà finito, vi tornerà sicuramente in mente sia l'aroma che il  sapore inconfondibile e sarete molto felici nel sapere che non ne avete sprecato nemmeno un pezzetto.
3 – Se non si è tagliato il prosciutto per un lungo periodo, al suo successivo riutilizzo è consigliabile gettare la prima fetta tagliata.

Volendo si può anche affettare il prosciutto per metterlo sotto vuoto, in questo modo si avranno piccole porzioni sempre fresche e pronte con la possibilità di conservarle a lungo.
4 – Cercate di evitare che il prosciutto si secchi per non perdere la prima fetta tagliata, per fare questo volendo si può utilizzare il rivestimento esterno di grasso e pancetta che è stato rimosso con la pulizia del prosciutto.

Collocato a contatto con la superfice magra eviterà  il contatto con l'aria e continuerà a nutrire il grasso.

È possibile fissarlo con uno stuzzicadenti per assicurarsi che il pezzo di pancetta grassa sia perfettamente a contatto con il prosciutto magro.

Se per molti giorni il prosciutto non verrà tagliato, assicurarsi che la prima fetta sia ben coperta dal grasso per evitare che l’ossigeno secchi il prosciutto.

 
5 – Durante la fase di taglio, tra l'altro, valutare il peso di ogni singola porzione.

Si possono preparare piatti di prosciutto con una  presentazione impeccabile anche con soli 100 grammi di prosciutto.

Provate a tagliarlo  a fette molto sottili, quasi trasparenti, si diffonderà così il suo aroma nel vostro palato in modo perfetto, questo vi farà assaporare al meglio questo fantastico prosciutto.
6 - Se seguite il nostri consigli, la maggior parte del prosciutto sarà "gradevole e gustosa".

Cercate, durante la fase di taglio delle fette, di aggirare l’osso con il coltello in modo da ottenere sempre delle belle fette intere.

Evitate di arrotolare o fare a cubetti quello che avrebbe potuto essere una deliziosa fetta di prosciutto iberico.
7 – Mescolate nei piatti le fette più magre a quelle contenenti più grasso, in questo modo avrete un bellissimo colpo d’occhio nella presentazione.

Non cercate di evitare le parti grasse del prosciutto tagliando solo la parte magra, perderete in questo modo la possibilità di assaporare a pieno il delicato gusto del prosciutto.

Ricordate che la pancetta grassa fa parte dei segreti della penisola iberica, è uno dei maggiori pregi del mangiar sano, è una parte del prosciutto molto pregiata, ricca di grassi oleici, esattamente come l'olio d'oliva.
8 – Se non consumate subito tutto il prosciutto, non pelatelo completamente, fatelo solamente per la parte che andrete a tagliare.

Togliendo la parte di pancetta grassa rischierete di far seccare o ossidare il prosciutto.
9 - Cercare di ridurre sempre la quantità di prosciutto tagliato e non consumato subito.

Se avete delle fette rimanenti di prosciutto, collocatele in un piatto e copritele con una pellicola per evitare la loro essicazione, mantenendole ad una temperatura ambiente per poterle così degustare il giorno successivo.
10 - Una volta terminato il prosciutto, volendo si può  portare l’osso da un macellaio per farselo  tritare, oppure per farselo tagliare a pezzi.

Utilizzarne un pezzo per il brodo di carne, il restanti pezzi si possono conservare tranquillamente in freezer per evitare l'irrancidimento.

I pezzi di prosciutto attaccato all’osso e la sostanza al suo interno, il midollo, darà ai vostri piatti un tocco magico, un tocco che solo il prosciutto iberico può dare..